Ricerca

Vittoria (parziale) della ragione

17.02.2020

Dopo le forti critiche anche da parte nostra, i partiti borghesi in Parlamento stanno facendo retromarcia. La riforma della legge del lavoro con orario di lavoro massimo fino a 67 ore è stata sospesa. Ora la Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio degli Stati (CET-S) farà valutare regolamentazioni in deroga a livello di ordinanza solo per quei settori che desiderano assolutamente la modifica. Tra questi vi sono le fiduciarie, i revisori dei conti e il settore informatico. (Immagine: asmac)

Alle News